Buongiorno papà, torna il regista Edoardo Leo

di Francesca Commenta

 

Non sentivamo parlare da un pò di Edoardo Leo, ma da qualche settimana sono iniziate nella Capitale le riprese di “Buongiorno papà“, pellicola che sta segnando il suo ritorno alla regia. La sua fama era cresciuta moltissimo con l’opera prima “Diciotto anni dopo“. In quella occasione, infatti, aveva avuto pure una nomination ai David di Donatello come miglior regista esordiente. La commedia gira tutta intorno ad Andrea, un giovane padre interpretato da Raoul Bova. L’attore lavorerà insieme a Marco Giallini (Enzo), Edoardo Leo (l’amico Paolo), Nicole Grimaudo (Lorenza) e Rosabell Laurenti Sellers (Layla).

A sceneggiare la commedia ci ha pensato lo stesso Leo con Massimiliano Bruno e Simone Paragnani. Il film ha come location quasi completamente Roma, con due giorni di riprese ad Orvieto. La produzione è di Fulvio e Federica Lucisano e verrà distribuito da Medusa a metà marzo del 2013.

Una storia molto profonda quella trattata da “Buongiorno papà“. Si parla di Andrea, un trentottenne, bello e sicuro di sé. E’ single e quindi ha molte donne e, in più, ha una carriera molto avviata  in una importante agenzia che si occupa di product placement. A livello sentimentale, comunque, le sue avventure di solito non superano una notte, ma la vita senza responsabilità non è destinata a durare. A casa, dove vive con Paolo, un curioso amico disoccupato, incontra una donna che lo cambierà. Si chiama Layla, una ragazza stravagante di soli 17 anni. La giovane ragazza dice di essere sua figlia ed è accompagnata da nonno Enzo, un improbabile ex-rockettaro e padre della sua prima conquista sulle dune di Sabaudia. Come andrà a finire? Non ci resta che attendere qualche mese per scoprirlo. Di sicuro sarà un duro colpo per il protagonista che dovrà cambiare molti aspetti della sua vita e rivedere una serie di scelte fatte avventatamente molti anni prima.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>