Leonardo Pieraccioni e i segreti del suo nuovo film al cinema

di Francesca Commenta

Leonardo Pieraccioni si prepara a raccontare i segreti del suo film, quello al quale lavora da un pò di tempo e che è pronto, si spera, a regalargli ancora molte soddisfazioni. Fra poche ore gli amanti del genere che propone e fan del regista attore, potranno saperne di più, seguendo stasera Supercinema, rotocalco d’informazione cinematografica di News Mediaset in seconda serata.  

Pieraccioni intervistato per la prima volta, ha parlato di quest’ultimo lavoro con grande entusiasmo, nonostante ancora non sia del tutto pronto. Ha infatti, confermato:

Il titolo? Mi piacerebbe che fosse ‘Un fantastico viavai. La storia è quella di una coppia modello sui 45 anni, in cui il protagonista si annoia e, grazie ad una specie di “macchina del tempo”, potrà tornare al momento in cui era ancora uno studente e aveva tutta la vita davanti. Oltre a me, ci saranno altri quattro protagonisti che sto ancora cercando. Il film, però, non sarà il sequel dei laureati.

 

 

Pieraccioni è un regista toscano che non sempre attira i favori di pubblico e critica, ma spesso questo non ha fatto altro che aumentare il suo successo. Da molti anni ormai, con i suoi film a metà fra il comico e il reale racconta il mondo, l’amore e il quotidiano e in molti ci si ritrovano. In più, a volte, come un film dovrebbe fare, riesce anche a far sognare, a creare quel momento di evasione che si si aspetta dal grande schermo. All’interno del programma, poi, si parlerà pure del nuovo film di Giuseppe Tornatore “La miglior offerta” . Una occasione per ricordare anche l’opera più grande del regista siciliano, quella che gli ha permesso di cnquistare l’Oscar:  “Nuovo Cinema Paradiso”. Ricordiamo tra l’altro Supercinema che è un programma di News Mediaset, a cura di Antonello Sarno e realizzato in collaborazione con l’Anica.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>