George Clooney si racconta a Max

di isayblog4 Commenta

Bello e talentuoso e da decenni al centro del gossip. Da quando poi è stato il compagno, vero o presunto, di Elisabetta Canalis le cose sono anche peggiorate e non solo nel nostro Paese. Non è ben chiaro quanto questo faccia piacere a George Clooney, ma di sicuro ogni tanto ne approfitta di qualche servizio fotografico per raccontarsi e per spiegare qualcosa di lui che sia più vicino alla realtà. Questa volta parla con i giornalisti del giornale Max e dice: “Non potrei mai essere un politico, ho avuto troppe donne, e fatto troppo uso di droghe…”. Una evidente provocazione prima di introdurre il discorso che fa drizzare tutti dalle sedie: chi non ha mai pensato che Clooney si fosse rifatto qualcosa? Insomma l’età passa anche per lui, eppure è sempre tanto bello, affascinante e dall’aspetto giovanile e rilassato.

Ci pensa subito a sfatare i miti e conferma: “Non mi sono mai fatto sistemare gli occhi, ma ho speso parecchio per farmi stirare la pelle dei coglioni. Lì sì che non mi piacciono le rughe!”. Certo non va molto per il sottile, ma evidentemente è stanco di quello che legge sui giornali sul suo conto.

Ancora, ribadisce le sue posizioni sul matrimonio e l’omosessualità e, tra uno scatto e l’altro, assicura certamente vendite altissime:

 Michelle Pfeiffer e Nicole Kidman hanno scommesso 10.000 dollari che mi sarei sposato prima dei 40 anni. Hanno perso e mi hanno spedito gli assegni… Glieli ho rimandati scommettendo il doppio che non avrei avuto figli prima dei 50… Quando mi viene l’istinto paterno vado a trovare Brad e Angelina e mi ricordo il motivo per cui sto benissimo senza marmocchi.Tutti pensano che sia gay. E chi se ne frega! Non smentirò mai nessun pettegolezzo, perché non voglio che la gente possa credere che essere omosessuale sia una cosa negativa. La mia vita privata è solo mia, privata appunto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>