Gwyneth Paltrow e il suo matrimonio complicato

di Francesca Commenta

Torna a parlare di sé Gwyneth Paltrow e dopo aver raccontato di essersela vista brutta, psicologicamente e fisicamente, per un aborto, ora in primo piano c’è il suo matrimonio. Ha detto che viverlo è complicato e che deve fare ogni giorno i salti mortali per far quadrare tutto ma, nonostante queste dichiarazioni, sembra comunque che tutto proceda a gonfie vele. La star di Hollywood che oggi è quarantenne ha parlato di sé e della sua famiglia durante l’intervista realizzata per il quotidiano britannico “The Sun”, raccontando quanto non sia tutto rose e fiori tra lei e il 36enne cantante e leader dei Coldplay, Chris Martin.

Del resto dopo tanti anni di convivenza e matrimonio, non può essere tutto perfetto ma l’importante è impegnarsi affinché riesca ad andare avanti e a rinnovarsi. I due artisti si sono sposati nel 2003 ed hanno avuto  due bambini, Apple di nove anni e Moses di sette. Lei ricorda con affetto certi momenti e dice: Indipendentemente dal nostro matrimonio, so di aver scelto il padre migliore. Il nostro impegno principale è quello di essere dei genitori complementari“.

Non è la prima volta comunque che lei prova a “confidarsi” con i giornalisti e a raccontare del suo rapporto di coppia. Lo aveva fatto pure lo scorso anno e in quell’occasione aveva detto di Chris Martin: “Spesso è difficile restare a lungo con qualcuno“. C’è da chiedersi, a questo punto, come la penserà il diretto interessato che in merito per ora non si esprime ma pensa alla sua carriera. Qualche mese fa, l’attrice aveva detto che i problemi sorti nell’unione erano dovuti quasi del tutto dal loro temperamento artistico, visto che come ha ribadito “gli artisti sono sensibili, hanno alti e bassi”. Non è soddisfatta dunque di quello che vive tra le quattro  pareti domestiche, ma resta comunque una donna molto fortunata e ne è consapevole per questo il suo bellissimo sorriso le incornicia costantemente il viso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>