Katie di Beautiful diventa mamma nella finzione e nella realtà

di Francesca Commenta

Un doppio lieto evento che interessa Beautiful e anche la vita dell’attrice protagonista dell’episodio. Si perché Heather Tom che nella soap presta il volto a Katie Logan è mamma nella finzione e nella realtà. La stessa, al settimo cielo, ha raccontato a Vero tv“:  “E’ stata un’esperienza incredibile. Non sono in grado di esprimere a parole l’emozione che ho provato quando l’ho stretto per la prima volta tra le mie braccia”. Negli ultimi tempi la sua figura è diventata centrale e adesso è l’assoluta protagonista di un momento incredibilmente bello.

In Beautiful lei ha problemi sentimentali ma anche disturbi di cuore e, nonostante questo, riesce a partorire un figlio con il marito Bill Spencer, interpretato da Don Diamont. Nascerà un maschietto, ma anche l’attrice era incinta e questo l’ha legata al suo personaggio maggiormente. Ecco che, infatti, ha detto: Entrambe siamo molte legate alla nostra famiglia. Katie dimostra da sempre un forte attaccamento ai suoi cari, con cui ha un rapporto di grande fiducia e lealtà. In questo è esattamente uguale a me. E’ chiaro che gli sceneggiatori troveranno il modo di complicare le cose, ma intanto è bene concentrarsi sulla nascita.

Felice della sua vita e anche del suo lavoro, ammette di essere fortunata a lavorare a Beautiful ed avere tanto successo:  Quando recitiamo, noi attori ci divertiamo e il pubblico lo percepisce. Don Diamont, che interpreta Bill Spencer è un vero mattacchione. quando giriamo le scene insieme ridiamo così tanto che spesso, tra un ciak e l’altro, sono obbligata a rifarmi il trucco“. Una vita travagliata quella di Katie, una donna innamorata di un uomo piuttosto equivoco, ma che ogni tanto è destinata ad avere attimi di pura gioia. Del resto, di storie intricate Beautiful ne ha da sempre moltissime e proprio questo ne ha fatto un successo mondiale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>