Penelope Cruz, cinema e non solo: vuole portare lavoro in Spagna

di isayblog4 Commenta

 

In tempi di crisi economica vera, le star che si dicono pronte ad aiutare chi ha bisogno e questo è un merito che va loro riconosciuto. Come nel caso di Penelope Cruz, la quale ha affermato: “Voglio portare lavoro alla mia gente. Non negli Usa, non in Gran Bretagna. In Spagna. Per questo sfrutto la mia posizione di privilegio”. L’attrice lo ha confermato nel corso di una intervista al quotidiano “La Stampa”. I problemi economici di chi vive una vita comune vanno risolti anche da questo punto di vista e lei non si tira indietro. L’Europa è in ginocchio di fronte alla recessione, ma la Cruz è una delle poche fortunate che con il suo lavoro, oggi, può permettersi una vita agiata e allora le tocca certamente essere di conforto agli altri.

Penelope Cruz, dopo questa affermazione, ha infatti detto: “Lo so che è un granello nel deserto ma sento di avere delle responsabilità a cui non posso sottrarmi. Per questo produrrò almeno un paio di film ogni anno. Un modo per dare lavoro a centinaia di persone. E’ un pensiero fisso per me”. Quelle della bella attrice spagnola non sono parole ed in tanti sono pronti a confermarlo.

Il film della svolta, in questo senso, dovrebbe essere  “Venuto al mondo“, in cui recita diretta da Sergio Castellitto, è una coproduzione Italia – Spagna. A completare la sua volontà ha, infine, detto: “Il cinema non può cambiare le cose. Ma può aiutarci a pensare. A stare insieme. A farci trovare la speranza che si è persa da qualche parte in fondo alle nostre paure”. Sarebbe fantastico che altri attori prendessero ad esempio la bella Penelope, la cui vita sembra essere perfetta. Va benissimo sul lavoro e in amore ed ecco perché sente di dover fare qualcosa per chi, invece, non riesce ad arrivare a fine mese. Un gesto lodevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>