Un boss in salotto, le prime immagini e il trailer del nuovo film di Luca Miniero

di Pina Commenta

Arriverà al cinema il 1° gennaio 2014 “Un boss in salotto”, il nuovo film di Luca Miniero che tenta con un cast di eccezione e una storia tutta nuova di bissare il grande successo delle sue due precedenti pellicole, “Benvenuti al Sud” del 2010 e “Benvenuti al nord” del 2012.

A dare slancio a questa nuova pellicola del regista napoletano gli attori scelti per dare vita a questa nuova commedia, tra i quali troviamo Paola Cortellesi, Rocco Papaleo, Luca Argentero, Angela Finocchiaro e Ale & Franz.

Con un cast di attori di questo calibro non è difficile credere che anche questa terza prova da regista (Luca Miniero ha una lunga carriera alle spalle, fino al 2010 è stato aiuto regia di Paolo Genovese) sarà un grande successo. Protagonisti di “Un boss in salotto” sono Cristina (Paolo Cortellesi), suo marito Michele Coso (Luca Argentero) e Ciro (Rocco Papaleo), fratello di Cristina con la quale, però, non ha più rapporti da 15 anni.

Luca Miniero ha dato una nuova lettura del conflitto tutto italiano tra nord e sud: Cristina è una donna del sud trapiantata al nord che, seppur non disconoscendo le sue origini, ha cercato in tutti i modi di adeguarsi al modo di vivere del nord e sembra anche esserci riuscita. E’ sposata con Michele e con lui ha anche due splendidi figli.

Ma la sua vita sarà scossa dalla notizia del ritorno di suo fratello Ciro: chiamata direttamente in Questura, Cristina viene a scoprire che suo fratello Ciro è implicato in un processo di camorra e ha chiesto di poter trascorrere gli arresti domiciliari a casa sua. Cristina suo malgrado accetterà di ospitarlo ma la serenità della sua famiglia sarà messa a dura prova dall’arrivo dello zio Ciro, un tipo tutto tatuaggi, catene d’oro e poco abituato alle buone maniere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>